Image module
Descrizione
La ristrutturazione del rudere di un vecchio mulino a Vico Morcote è stato un progetto particolarmente stimolante sia dal punto di vista costruttivo che strutturale. Il progetto architettonico prevedeva infatti diversi elementi particolari: • il tetto, da realizzare con una costruzione di calcestruzzo, doveva apparire come una lastra fluttuante al di sopra dell’antica costruzione di pietra. Doveva essere in calcestruzzo a facciavista, essere concepito in modo da non presentare ponti termici tra la parte esterne e quella interna e doveva pure accogliere una copertura “verde”. La soluzione sviluppata prevede quattro punti d’appoggio (due per lato), concentrati al centro delle facciate lunghe del edificio. Quattro esili barre d’acciaio stabilizzano la lastra del tetto, in particolare durante le situazioni di forte vento. • la parte completamente vetrata, della facciata sud, realizzata con un esile costruzione di acciaio e vetro • la scala interna, realizzata nello spessore del muro esterno in pietra • il laghetto retrostante, creato realizzando un muro di sbarramento in calcestruzzo, rendendo impermeabile la parte inferiore del muro in pietra posteriore dell’edificio e realizzando un apposito canale d’approvvigionamento dell’acqua dal riale adiacente
Progetto
Ruprecht Ingegneria SA, Arch. Martin Wagner
Luogo
Vico Morcote
Periodo
2013 - 2014
Fasi SIA
32, 33, 41, 51, 52, 53
Capo progetto
ing. Stefano Bernasconi
Persone chiave
ing. Stefano Bernasconi